Vuoi premiare i tuoi dipendenti offrendo loro carte regalo a nome dell'azienda? Rispetti la legislazione francese in vigore in materia? Sai a quali condizioni i voucher distribuiti dalla tua azienda possono essere esenti da contributi? In questo piccolo articolo di argomento legal, Monexia spiega come distribuire legalmente in Francia le carte regalo della tua azienda e beneficiare di un'esenzione contributiva. I tuoi dipendenti apprezzeranno e anche la tua contabilità.

Buoni regalo aziendali nel diritto francese

Ogni anno, molti dipendenti hanno il piacere di ricevere buoni dalla loro azienda, spesso per celebrare un'occasione speciale o per dare una spinta al budget della loro famiglia. In Francia, come in molti Paesi, la distribuzione di buoni regalo ai dipendenti dell'azienda da parte del datore di lavoro tramite il CSE è perfettamente legale (il Comitato economico e sociale ha sostituito il tradizionale comitato aziendale) e molto facile da implementare.

Naturalmente, questa buona iniziativa è inquadrata dalla legge francese, in particolare in termini di oneri e tasse, perché la carta regalo è una forma di vantaggio, ricompensa, compensazione. La Legge prevede quindi regole semplici in questo settore, applicabili alla tua attività, allo stesso modo della distribuzione di buoni Cultura, buoni vacanza o aiuti per il finanziamento di servizi personali e assistenza all'infanzia.

La creazione di buoni regalo da parte di una o più società

Prima domanda: chi ha il diritto di emettere un buono regalo secondo la legge francese? La risposta è chiara secondo il legislatore: ogni società è libera di creare buoni regalo validi solo per gli acquisti all'interno del proprio marchio, è importante da sapere!

D'altra parte, le carte regalo valide per prodotti o servizi di più marchi devono essere create all'interno di una rete limitata a determinate società o tra marchi che sviluppano evidenti collegamenti commerciali, finanziari o geografici.

La possibilità di distribuire buoni regalo e i suoi metodi

Naturalmente, non vi è alcun obbligo di distribuire carte regalo ai propri dipendenti, né nella Legge, né nei contratti collettivi, negli accordi di filiale, negli accordi aziendali o persino nel contratto di lavoro. Sebbene questo gesto sia molto apprezzato dai dipendenti e contribuisca alla coesione del team, al senso di appartenenza e alla motivazione del personale, ogni datore di lavoro è libero di offrire buoni ai propri dipendenti buoni regalo. D'altro canto, il Contratto collettivo può prevedere l'assegnazione di determinati bonus, il che è diverso.

Un'altra domanda: un datore di lavoro può distribuire buoni regalo ai suoi dipendenti anche se nessun CSE rappresenta il personale dell'azienda? 
, da un punto di vista legale, questo non è un problema. Inoltre, anche in assenza di un budget CSE previsto a tale scopo, un'azienda può comunque distribuire buoni ai propri dipendenti.

L'esenzione dai contributi per buoni regalo distribuiti ai dipendenti della tua azienda

Secondo la legislazione in vigore, per il datore di lavoro, i premi assegnati ai dipendenti della società sotto forma di buoni, buoni spesa e buoni regalo, possono essere esenti dai contributi a URSSAF.

Infatti, le carte regalo distribuite nelle aziende sono esenti da oneri e contributi sociali, come indicato chiaramente dal Ministero dell'Economia e delle Finanze nella sua comunicazione del 27 novembre 2019. Quali sono le condizioni rispettare per beneficiare di questo dispositivo legale? 

Eventi speciali e condizioni per la concessione di buoni regalo nelle aziende

Riconosciuti dalla legge francese, i buoni regalo distribuiti ai dipendenti della tua azienda possono dare diritto a determinati benefici in termini di contributi previdenziali quando si riferiscono a determinati eventi specifici.

In Francia, queste disposizioni legali relative al compenso dei dipendenti sotto forma di buoni e buoni regalo possono applicarsi solo per determinate occasioni speciali o date ricorrenti, nella vita dell'azienda, dei dipendenti o dei loro figli:

  • un matrimonio o un PACS,
  • la nascita o l'adozione di un bambino,
  • una pensione,
  • ritorno a scuola per i minori di 26 anni,
  • la festa di Natale per i dipendenti e i loro figli fino a 16 anni,
  • festa della mamma e festa del papà,
  • le feste di Santa Caterina e San Nicola.


Le condizioni per la concessione di carte regalo

Al fine di rispettare la legge francese, non ci deve essere alcuna discriminazione nell'assegnazione delle carte regalo ai dipendenti dell'azienda. Che sia collettiva o individuale, la tua distribuzione di buoni non deve ovviamente lasciare nessuno ingiustamente da parte. Tutti nel tuo gruppo dovrebbero poterne beneficiare secondo le stesse regole, senza eccezioni, il che sembra perfettamente legittimo.

L'importo annuale da non superare per beneficiare dell'esenzione

Per questo, l'importo totale annuo delle carte regalo distribuite per dipendente deve essere inferiore al 5% del massimale mensile di previdenza sociale. Nel 2020, pertanto, è possibile distribuire fino a € 171 di buoni regalo all'anno a ciascun dipendente senza che questo vantaggio attribuito ai dipendenti sia soggetto a contributi.

Le condizioni da soddisfare per estendere l'esenzione oltre tale importo

Oltre il 5% del massimale mensile di sicurezza sociale, è possibile estendere l'esenzione se sono soddisfatte le seguenti 3 condizioni, definite dal Ministero dell'Economia e delle Finanze. 

  1. La distribuzione di buoni regalo ai dipendenti dell'azienda deve essere effettuata in occasione di eventi specifici (sopra menzionati) riconosciuti dalla legge francese;
  2. La natura del buono deve essere coerente con l'evento per il quale è stato assegnato e il tipo di acquisti normalmente effettuati in questa occasione, ecco perché la carta regalo deve indicare il negozio, il marchio o il tipo di prodotti per i quali è valido;
  3. Per ogni evento annuale, l'importo della carta regalo offerta dalla società non può superare il 5% del massimale mensile di previdenza sociale, tranne in alcuni casi eccezionali come quello della carta regalo per un bambino i cui due genitori sono dipendenti della stessa azienda.

Monexia, la soluzione per carte regalo digitali

Di conseguenza, la legislazione francese è piuttosto favorevole all'incoraggiamento dei tuoi collaboratori da parte dei buoni, al punto da esentarti dalle accuse in alcuni casi: approfittane! Leader nelle carte regalo in Europa, Monexia ti supporta nella tua campagna di distribuzione premi offrendo le migliori carte regalo per le aziende.

Rendi felici i tuoi dipendenti offrendo loro il nostro catalogo di carte regalo digitali, facili da usare e immediatamente valide nei più grandi marchi internazionali, nelle aree di tua scelta:
  • cura e bellezza,
  • elettronico,
  • infanzia,
  • casa e manutenzione,
  • sport,
  • libri,
  • intrattenimento,
  • moda e accessori,
  • salute,
  • viaggi e turismo,
  • ecc.