DL Agosto 2020: cosa cambia e quali sono le novità per il welfare aziendale

Nel mese di agosto 2020 sono state presentate diverse iniziative e manovre volte ad elargire maggiori garanzie ai cittadini e alle aziende, per sostenerli e supportarli in questo periodo di incertezza e difficoltà, causate dalla pandemia globale di covid-19.

Queste iniziative, contenute all’interno del DL Agosto, toccano diversi campi dell’economia italiana, garantendo maggiori agevolazioni a lavoratori, cittadini e aziende.

All’interno di queste novità, spicca la normativa sul welfare aziendale. Nello specifico, la soglia massima detassata di welfare erogato in beni e servizi (fringe benefit), che per il 2020 viene raddoppiata.

Sale a 516,46€ la soglia massima detassata per ogni dipendente

Per sostenere maggiormente i cittadini in questo periodo di emergenza, il Consiglio dei Ministri ha varato una modifica alla normativa welfare aziendale, che raddoppia la cifra di beni e servizi erogabili ai dipendenti senza che questa concorra alla formazione del reddito, portando i 258,23€ per dipendente all’anno previsti nel 2019, a 516,46€ per l’anno corrente.

La normativa, illustrata nell’articolo 51, comma 3 del TUIR, stabilisce quindi per l’anno 2020 un innalzamento della soglia di esenzione fiscale dei fringe benefits: beni e servizi riconosciuti ai dipendenti che non concorrono alla formazione del reddito.

Fringe Benefits, cosa sono e perché elargirli

Sono sempre di più le aziende che decidono di premiare e ricompensare i propri dipendenti, avendo avuto la prova che avere dipendenti più felici comporta anche un sensibile miglioramento a livello di performance individuale e aziendale.

Per migliorare il benessere aziendale e incentivare le aziende stesse a scegliere di fare questo profittevole investimento, esistono numerose agevolazioni in Italia, che contribuiscono a rendere i fringe benefits sempre più diffusi.

I fringe benefits sono un riconoscimento che sempre più aziende garantiscono ai propri dipendenti, che rappresenta un puro beneficio premiale, volto ad aumentare la fedeltà e la produttività del dipendente e che non concorre a formare il reddito dipendente.

Per questo, i fringe benefits sono totalmente esentasse: sotto la soglia massima stabilita dall’articolo 51, comma 3 del TUIR infatti, sono completamente detassati per le aziende, che per questo sono particolarmente incentivate a scegliere di attivare questa forma di incentivazione.

Per alcune categorie di aziende quali quelle del settore metalmeccanico, telecomunicazioni, orafi e argentieri, il welfare aziendale è una forma di retribuzione obbligatoria, che ogni anno le aziende devono erogare ai propri dipendenti, raggiungendo la somma prevista per ogni settore.

Quest’anno le aziende godranno della somma massima detassata per ogni dipendente pari a 516,46€, un grande passo in un momento storico ed economico così complesso, per sostenere ancora più da vicino non solo i lavoratori, ma anche tutte le attività commerciali su cui è prevista la possibilità di spesa in fringe benefit.

Gli importi erogati delle aziende in welfare aziendale tramite gift card e voucher potranno essere spesi dai dipendenti in negozi fisici, e-commerce e supermercati, concorrendo alla immediata ripresa dei consumi dell’economia reale.

Fringe Benefit Card: la welfare card flessibile e digitale

Per erogare il bonus welfare le aziende hanno a disposizione numerose opzioni tra cui spiccano quelle più semplici e pratiche, tra cui proprio soluzioni digitali e flessibili, che permettono alle aziende di risparmiare tempi e costi, non solo di spedizione ma anche di logistica e organizzazione.

Tra le soluzioni digitali nell’offerta di Monexia, spicca Fringe Benefit Card: la gift card digitale per il welfare aziendale, acquistabile per le aziende in pochi semplici click. Fringe Benefit Card è una soluzione semplice e pratica per erogare il welfare sotto forma di buono welfare digitale. Infatti, l’azienda interessata deve solo acquistare i buoni welfare e inviarli in un semplice click a tutti i dipendenti, anche dislocati in diverse sedi e residenze, senza doversi preoccupare di altro.

Fringe Benefit Card non necessita di nessun costo di attivazione o di gestione ed è un buono welfare digitale multibrand, cumulabile e spendibile dal dipendente in più soluzioni, che permette di scegliere tra oltre 100 catene di negozi disponibili a catalogo, dalla A di Amazon alla Z di Zalando. Sarà pertanto il dipendente a scegliere liberamente il suo buono spesa, buono shopping o buono carburante preferito in funzione delle proprie necessità e abitudini di spesa.

Quadro Normativo, detrazione fiscale e tutti i vantaggi

Fringe Benefit Card è il buono welfare per eccellenza perché è un credito digitale, spendibile liberamente dal dipendente per le proprie spese quotidiane, la benzina, acquisti di prodotti elettronici, abbigliamento, sport, articoli per la casa e tanto altro.

Per questo, Fringe Benefit Card è totalmente detassata e costituisce una soluzione ottimale per aziende e lavoratori, che possono da un lato erogare facilmente i bonus welfare e dall’altro spenderli come e quando desiderano.

Acquistare i buoni welfare digitali Fringe Benefit Card è semplicissimo: le aziende possono scegliere la modalità di pagamento che preferiscono tra carta di credito e bonifico e i buoni saranno immediatamente disponibili nella propria area personale. Seguendo le semplici istruzioni per il download e l’invio, le aziende potranno inviare i buoni welfare a tutti i propri dipendenti, comodamente e in pochi minuti.

Per agevolare la detrazione fiscale della spesa, sarà sufficiente indicare i propri dati aziendali in fase di acquisto e indicare il proprio codice SDI tramite le modalità indicate nella mail di conferma d’ordine per ricevere la fattura elettronica del pagamento.

Acquista ora Fringe Benefit Card per la tua azienda